Jacopo, il pupillo della “Mulino Formaggi” è partito col polso giusto. 2° assoluto al Trofeo Simoncelli

Al Trofeo Simoncelli, disputato in Franciacota nello scorso fine settimana, il giovane centauro di Guastalla è partito col manico giusto per affrontare una stagione lunga e impegnativa.

Franciacorta 17 marzo 2019 – A dire il vero il week end non era iniziato secondo i migliori auspici. Una scivolata domenica mattina, durante le prove libere, ha arrecato notevoli danni alla moto di Jacopo Villani. Il pronto intervento, come al solito professionale e tempestivo, del Team Giiracing è riuscito a scongiurare la mancata partecipazione e a mettere nelle condizioni Jacopo di competere per la prima qualifica.

Purtroppo, nel momento di entrare in pista il tenace centauro di Guastalla si accorge che la moto non frenava e conseguentemente la prima qualifica non venne disputata.

Sistemato il freno, adesso, per la seconda qualifica, tutto è nelle mani, o meglio nel polso e nella testa, di Jacopo che è obbligato a fare un tempone per poter accedere alla gara.

Jacopo, come è normale, entra teso sapendo che inizialmente non potrà tirare in quanto dovrà verificare che la moto sia a posto in ogni bullone. Nonostante tutto riesce a qualificarsi col quinto tempo.

Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. E infatti in gara 1 Jacopo sfodera una serie notevole di sorpassi per terminare al terzo posto.

Non male e intanto il morale di Jacopo8 si solleva nella consapevolezza di essere competitivo. 

Nell’intervallo tra le due gare Jacopo discute con i tecnici del Giracing Team e decidono di fare alcune modifiche anche nella carburazione e il miglioramento si avverte subito.

In gara 2 Jacopo parte molto forte e rimane alla ruota dei primi, sino a quando inizia a inanellare una serie di sorpassi spettacolari che lo conducono a secondo posto del podio di gara e assoluto!.

A fine giornata Jacopo torna a Guastalla (RE) con un secondo posto assoluto, tanta determinazione e altrettanta convinzione di esser tra i favoriti, grazie al suo manico ma anche grazie al suo Team Giracing  e ai suoi supporters che non dimentica mai di ringraziare.